3a Ed. OBERINNTAL - TIROLO - 19-28 LUGLIO 2018
TUTTE LE INFO
Marcello Grandesso
GLI ARTISTI

Marcello Grandesso

Fisarmonica


Ha cominciato lo studio della fisarmonica all'età di otto anni, per poi iscriversi al Conservatorio di musica A.
Pedrollo di Vicenza sotto la guida del prof. Davide Vendramin e conseguire il diploma accademico di primo livello. Attualmente frequenta il corso libero in fisarmonica presso Riva del Garda (TN) con il M° Fabio Rossato. Ha frequentato corsi di perfezionamento con i docenti F. Lips, R. Sviakevicious e G. Scigliano. Ha collaborato con molteplici ensemble e formazioni cameristiche e cori: come solista con l'orchestra del conservatorio A. Pedrollo e l'ensemble di fiati e percussioni “Orchestra da tre soldi”. Si è esibito in collaborazione con “Ensemble '900 del Conservatorio della Svizzera Italiana” e la “Scuola del Piccolo Teatro di Milano”; Ha partecipato al progetto “Opera domani”(As.Li.Co) come orchestrale nell' “Orchestra 1813” di Como, esibendosi in molti tra i migliori teatri del nord e centro Italia. Conta collaborazioni ed esibizioni con la compagnia teatrale “La Piccionaia- i Carrara”, la rassegna di musica russa “Ad est della musica”.
Ha partecipato all'evento “Viva Verdi!” in collaborazione con la Biennale di Venezia-Biennale Musica 2013, esibendosi in trio e duo di fisarmoniche presentando composizioni originali in prima esecuzione assoluta (8, 9, 10 ottobre 2013).
Si è esibito all'evento “Oktoberfest in the gardens” presso i Royal Botanic Gardens di Sydney (AU). E' membro del progetto “Arkos duo”, formazione con la quale ha eseguito numerosi concerti e partecipato a importanti stagioni concertistiche: in uscita il disco “Armonie dal Mondo”.
E' vincitore del primo premio assoluto al “Concorso internazionale di musica per i giovani” di Stresa, Membro del trio “Traditional psy orchestra”, registra un disco omonimo di pezzi originali spaziando nei vari generi musicali (rock, jazz, folk e sperimentale). svolge attività didattica in varie scuole, tiene concerti spaziando dal colto ai generi extra-colti ed etnici, interessandosi inoltre negli ambiti dell'elettronica e della sperimentazione.